NA’ LUGGETELLA

Ncopp’a na luggetella ‘e paraviso ‘o mes’e maggio ricamava ‘e ccose; n’auciello int’a cajola steva appiso e tu affacciata stive mmiez’e rrose. T’annascunnive ‘a faccia, ire scurnosa, mmece io da sotto te mannavo ‘e vase; po’ te dicevo: scinne cu na scusa… ma mamma toja chiammava: Marì, trase! Ma ‘o mes’e maggio profumava ‘e sciure, e chill’addore te scetava ‘o … Continua a leggere

Astro cocente in luglio

Astro cocente dell’estate in luglio, raggio infocato che ognuno fa patir; nel meriggio caldo, solo all’imbrunir gentile brezza viene a rinfrescare.   Ma per le case roride e afose, nelle assonnate strade del rione, boccheggia il fiore verde di stagione che anela mano amica ad irrorare.   Per le contrade e borghi solitari, dell’assetata terra mia di Puglia, patendo langue … Continua a leggere

VIVERE PRIMITIVAMENTE

Vagar sciolto pel mondo e contemplando quel che natura dà sia bel che brutto; godere come in Eden d’ogni frutto il creato com’è, amar cantando.   Seminudi, andarsene vagando dormir d’ovunqe, in antri oppur grotte la cara e nuda terra sentir sotto, bere al rio che scende gorgogliando.   Sol pel desio, aver sciolta la mente, goder di luna e stelle … Continua a leggere